Main Nav

Toolbar Menu

Comunicati stampa

Website Notice Block

Il consiglio di amministrazione di Safilo Group S.P.A. approva i risultati al 30 settembre 2011

07/11/11

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI SAFILO GROUP S.P.A.
APPROVA I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE 2011

Principali dati economico-finanziari (in milioni di euro):

Vendite nette • 230,2 nel terzo trimestre 2011: +4,1% a perimetro1 e cambi costanti
• 833,5 nei primi nove mesi 2011: +6,7% a perimetro1 e cambi costanti
EBITDA • 17,4 nel terzo trimestre 2011 (7,6% delle vendite): in linea con il terzo trimestre 2010
• 97,6 nei primi nove mesi 2011 (11,7% delle vendite): +18,4%
Utile operativo • 8,2 nel terzo trimestre 2011 (3,5% delle vendite): +5,8%
• 70,0 nei primi nove mesi 2011 (8,4% delle vendite): +33,7%
Risultato netto • 4,7 la perdita nel terzo trimestre 2011, rispetto a 0,4 nel terzo trimestre 2010
• 26,6 l’utile nei primi nove mesi 2011 (3,2% delle vendite), rispetto alla perdita di 3,6 nei primi nove mesi 2010
Debito netto • 239,4 a fine settembre 2011, rispetto a 240,3 a fine giugno 2011 e a 262,7 a fine settembre 2010
• Rapporto Debito netto / EBITDA stabile a 1,95x

Padova, 7 novembre 2011, ore 17.40  – Il Consiglio di Amministrazione di Safilo Group S.p.A. ha esaminato e approvato oggi i risultati del terzo trimestre e dei primi nove mesi 2011.

Nel terzo trimestre 2011, Safilo ha evidenziato una crescita organica dei ricavi, grazie al significativo progresso registrato da tutte le principali categorie di prodotto nei mercati ad alto tasso di crescita e alla performance del mercato americano. Il risultato operativo del trimestre è  migliorato rispetto allo stesso periodo 2010.

Alla luce della performance trimestrale, Safilo ha archiviato i primi nove mesi 2011 con buoni risultati sia sul fronte economico-finanziario che su quello patrimoniale. I ricavi sono cresciuti del 6,7% a perimetro1 e cambi costanti, l’EBITDA e l’utile operativo sono aumentati a doppia cifra e l’utile netto di Gruppo ha raggiunto i 26,6 milioni di euro.
A fine settembre, l’indebitamento netto è invece rimasto sui livelli registrati nella prima metà dell’anno, attestandosi a 239,4 milioni di euro. Il rapporto tra indebitamento finanziario netto ed EBITDA risulta quindi pari a 1,95x.

Roberto Vedovotto, Amministratore Delegato del Gruppo Safilo, ha affermato:

“Nel terzo trimestre del 2011, i paesi emergenti e in via di sviluppo hanno continuato a registrare ottimi risultati, confermando la validità delle nostre proposte commerciali.

Il mercato statunitense, inoltre, ha evidenziato una buona tenuta, dimostrandosi in forma nonostante l’incerto scenario economico.
L‘Europa, invece, è stata maggiormente penalizzata dal contesto macroeconomico di forte rallentamento.

In un trimestre che ha storicamente evidenziato una stagionalità più contenuta del nostro business wholesale, il risultato della gestione operativa, così come il contenimento della leva finanziaria, testimoniano la solidità del percorso intrapreso nelle nostre principali aree di attività.

 Abbiamo completato la squadra di top management con il recente inserimento del nuovo Global Head della Safilo Brands Division, area di business di fondamentale importanza strategica e sulla quale stiamo concentrando le nostre risorse.

Riteniamo di essere pronti sia ad affrontare le sfide dell’attuale contesto di mercato che a cogliere le future opportunità di business”.

 Principali dati economico-finanziari del Gruppo

Nel terzo trimestre 2011, le vendite nette del Gruppo si sono attestate a 230,2 milioni di euro rispetto a 237,9 milioni di euro realizzati nel terzo trimestre 2010, risentendo della svalutazione delle principali valute internazionali nei confronti dell’euro. Occorre inoltre ricordare che il confronto con l’anno precedente risulta influenzato dalla vendita della catena di negozi in Messico, avvenuta a fine 2010. A perimetro1 e cambi costanti, la crescita delle vendite nel periodo è stata infatti pari al 4,1%.
Nei primi nove mesi 2011, le vendite nette hanno così raggiunto 833,5 milioni di euro, facendo registrare un incremento dell’1,9% rispetto allo stesso periodo 2010.  La crescita è stata complessivamente del 6,7% a perimetro1  e cambi costanti.

Il core business wholesale ha registrato un fatturato di 211,6 milioni di euro nel terzo trimestre 2011, in crescita del 3,4% a cambi costanti (-1,4% a cambi correnti rispetto a 214,6 milioni di euro del terzo trimestre 2010).
Nei primi nove mesi 2011, il fatturato wholesale è stato pari a 778,4 milioni di euro, in progresso del 6,2% a cambi costanti (+3,6% a cambi correnti rispetto a 751,1 milioni di euro nei primi nove mesi 2010).

Le vendite totali del Gruppo hanno continuato a risentire della contrazione del business retail (-19,8% a 18,6 milioni di euro nel terzo trimestre 2011, -17,9% a 55,1 milioni di euro nei primi nove mesi 2011), a seguito del diverso perimetro di business. La performance like for like dei negozi a gestione diretta Solstice negli Stati Uniti è stata invece positiva, in crescita del 7,5% e del 7,1% rispettivamente nel terzo trimestre e nei primi nove mesi 2011.

A livello geografico, nel terzo trimestre 2011 i ricavi nel mercato americano sono stati nuovamente penalizzati dalla svalutazione del dollaro nei confronti dell’euro, assestandosi a 110,6 milioni di euro rispetto a 116,9 milioni di euro del terzo trimestre 2010.
A perimetro1 e cambi costanti, la performance dell’area è rimasta invece più che soddisfacente evidenziando un + 7,4%, con trend positivi in tutte le categorie di prodotto.
Le collezioni di occhiali da sole hanno beneficiato, in particolare, del buon andamento delle vendite nei negozi Solstice, così come della continua espansione nei mercati sudamericani, Brasile e Messico in primis. Questi ultimi hanno contribuito in maniera decisiva anche alla buona performance delle collezioni di montature da vista, che hanno altresì continuato a evidenziare un andamento positivo presso il canale degli ottici indipendenti in Nord America.
I trend di crescita hanno interessato i principali top brand in licenza così come gli house brand su cui il Gruppo sta puntando con decisione, in particolare Carrera e Safilo.

La performance del trimestre ha consolidato il buon andamento del mercato americano per i primi nove mesi 2011, con vendite che si sono attestate a 343,6 milioni di euro, in crescita dell’8,4% a perimetro1 e cambi costanti (-2,2% a cambi correnti).

Sulla scia dei precedenti trimestri dell’anno, i mercati asiatici hanno confermato il trend di crescita, evidenziando un +17,9% a cambi costanti (+10,7% a cambi correnti). Le vendite in Asia, pari a 35,2 milioni di euro, hanno registrato risultati particolarmente brillanti nell'area Duty Free, in Cina e nei mercati emergenti più maturi come Hong Kong e Corea, dove il Gruppo sta rafforzando la propria presenza sia con i top brand in licenza sia attraverso il lancio del brand Carrera e dei marchi del segmento diffusion.
Nei primi nove mesi 2011, l’Asia si conferma quindi un fondamentale motore di sviluppo del Gruppo, con vendite che nel periodo si sono attestate a 135,1 milioni di euro, in crescita del 15,4% a cambi costanti (+11,7% a cambi correnti). Il peso complessivo dell’area asiatica nei primi nove mesi 2011 è così salito al 16,2% delle vendite totali rispetto al 14,8% del corrispondente periodo 2010.

Dopo un primo semestre positivo, nel terzo trimestre 2011 è invece rallentato il business in Europa, dove il confronto con il terzo trimestre 2010 diventa senz’altro più impegnativo. La performance dell’area è stata caratterizzata da trend molto differenti per categoria prodotto, con le vendite del periodo che si sono concentrate sulle collezioni di occhiali da sole in seguito a una diversa tempistica nelle campagne vendita.
Nel terzo trimestre 2011, le vendite in Europa si sono attestate a 81,4 milioni di euro, in contrazione del 4,8% rispetto allo stesso trimestre 2010, mentre nei primi nove mesi dell’anno la performance è rimasta positiva con un +2,7% a 343,2 milioni di euro.

Il margine lordo industriale è stato pari a 133,3 milioni di euro nel terzo trimestre 2011 (-2,2% rispetto a 136,2 milioni di euro del terzo trimestre 2010), attestandosi al 57,9% delle vendite e migliorando la marginalità del periodo di 60 punti base rispetto al margine del 57,3% registrato nel terzo trimestre 2010.
I primi nove mesi 2011 si sono quindi chiusi con un margine lordo industriale di 497,6 milioni di euro, in crescita del 3,1% in valore assoluto, con una marginalità del 59,7% delle vendite rispetto al 59,0% dello stesso periodo 2010.

L’utile operativo (EBIT) ha raggiunto 8,2 milioni di euro nel terzo trimestre 2011, in crescita del 5,8% rispetto a 7,7 milioni di euro registrati nel terzo trimestre 2010. La redditività operativa del periodo si è attestata al 3,5% delle vendite rispetto al 3,2% dello stesso periodo 2010. Il progresso registrato a livello di margine industriale lordo è stato parzialmente assorbito dalla maggiore incidenza sul fatturato della struttura dei costi wholesale in un trimestre stagionalmente contraddistinto da una minore leva operativa. Come evidenziato nei precedenti trimestri dell’anno, il Gruppo sta continuando a investire nella revisione dei processi aziendali e delle principali strutture di business, soprattutto nelle aree di vendita e marketing.
E’ continuato anche nel terzo trimestre 2011 il miglioramento della redditività della catena di negozi Solstice negli Stati Uniti, grazie al buon andamento delle vendite e al progressivo efficientamento della presenza nel mercato.
Nei primi nove mesi 2011, l’utile operativo del Gruppo si è attestato a 70,0 milioni di euro, in crescita del 33,7% rispetto a 52,4 milioni di euro registrati nei primi nove mesi 2010. La redditività operativa è aumentata raggiungendo l’8,4% delle vendite rispetto al 6,4% dello stesso periodo 2010.

L’EBITDA è risultato quindi pari a 17,4 milioni di euro nel terzo trimestre 2011, con una redditività del 7,6%, sostanzialmente stabile rispetto allo stesso trimestre 2010. Il margine ha raggiunto l’11,7% delle vendite nei primi nove mesi 2011, attestandosi a 97,6 milioni di euro rispetto a 82,5 milioni di euro registrati nei primi nove mesi 2010, in crescita del 18,4%.

Il terzo trimestre 2011 si è chiuso con un risultato netto di Gruppo negativo per 4,7 milioni di euro rispetto alla perdita di 0,4 milioni di euro registrata nel terzo trimestre 2010. Il risultato netto del periodo è stato influenzato dall’impatto dei cambi legati alle poste patrimoniali in valuta non ancora realizzati al 30 settembre 2011. Questo adeguamento contabile è risultato nel trimestre negativo in seguito al forte deprezzamento subito dal cambio spot dell’euro nei confronti del dollaro americano a fine settembre.
Nei primi nove mesi 2011, l’utile netto di Gruppo è stato pari a 26,6 milioni di euro rispetto alla perdita di 3,6 milioni di euro fatta segnare nei primi nove mesi 2010.

Principali dati di rendiconto finanziario

Nei primi nove mesi 2011, il Free Cash Flow è risultato positivo per 20,3 milioni di euro rispetto a una generazione di cassa pari a 64,5 milioni di euro nei primi nove mesi 2010. Nel terzo trimestre 2011, si è evidenziato un leggero assorbimento di cassa, pari a 2,3 milioni di euro rispetto al flusso positivo per 12,6 milioni di euro nel terzo trimestre 2010.

L’indebitamento netto a fine settembre 2011 è stato pari a 239,4 milioni di euro, in linea con i 240,3 milioni di euro registrati a giugno 2011 e in calo rispetto ai 262,7 milioni di euro di settembre 2010. La leva finanziaria (Debito Finanziario Netto / EBITDA degli ultimi 12 mesi), pari a 1,95x, è rimasta stabile rispetto al livello raggiunto a giugno 2011.

..........................................

1 Escludendo la catena retail in Messico, ceduta a fine 2010, che aveva registrato vendite di 5,3 milioni di euro nel terzo trimestre 2010 e un totale di 15,6 milioni di euro nei primi nove mesi 2010.

Dichiarazione del Dirigente Preposto alla redazione dei documenti contabili societari

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili e societari Dott. Francesco Tagliapietra dichiara, ai sensi del comma 2 articolo 154 bis del Testo Unico della Finanza, che l'informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri ed alle scritture contabili.

Disclaimer

Il documento potrebbe contenere dichiarazioni previsionali (“forward-looking statements”), relative a futuri eventi e risultati operativi, economici e finanziari del Gruppo Safilo. Tali previsioni hanno per loro natura una componente di rischiosità ed incertezza, in quanto dipendono dal verificarsi di eventi e sviluppi futuri. I risultati effettivi potranno discostarsi in misura anche significativa rispetto a quelli annunciati in relazione a una molteplicità di fattori.

Indicatori alternativi di performance

Viene di seguito fornito il contenuto degli “Indicatori alternativi di performance”, non previsti dai principi contabili IFRS-EU, utilizzati nel presente comunicato al fine di consentire una migliore valutazione dell’andamento della gestione economico-finanziaria del Gruppo:

  • L’EBITDA (margine operativo lordo) è calcolato da Safilo sommando all’utile operativo gli ammortamenti;
  • L’indebitamento netto di Gruppo è per Safilo la somma dei debiti verso banche e dei finanziamenti, a breve e medio lungo termine, al netto della cassa attiva;
  • Il Capitale investito netto è definito per Safilo quale somma dell’Attivo corrente e dell’Attivo non corrente al netto del Passivo corrente e del Passivo non corrente ad eccezione delle voci precedentemente considerate nella Posizione finanziaria netta;
  • Il Free Cash Flow è per Safilo la somma del flusso monetario generato/(assorbito) dalla gestione operativa e del flusso monetario generato/(assorbito) dall'attività di investimento.

Conference Call

Si terrà oggi, 7 novembre 2011, alle ore 18.00 locali la conference call con gli analisti ed investitori, nel corso della quale verranno illustrati i principali risultati del terzo trimestre e dei primi nove mesi 2011.
Sarà possibile partecipare alla conference call componendo il numero +39 02 36269650 o +44 203 4509987 (per i giornalisti +39 02 30410450) e confermando il codice di accesso 8374900.
La registrazione della conference call sarà disponibile dal 7 al 9 novembre 2011 al numero +39 02 30413127 o +44 207 1111244 (codice di accesso: 8374900#).
La conference call potrà essere seguita anche attraverso webcast, nel sito www.safilo.com/it/investors.html. La presentazione è disponibile e scaricabile nel sito della società.


© 2009-2020 Safilo Group S.p.A. - P.IVA 03032950242. Riproduzione vietata.

Legal Nav

Accessibilità | Legal Disclaimer | Privacy Policy