Main Nav

Toolbar Menu

Comunicati stampa

Website Notice Block

Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati del primo semestre 2014

31/07/14

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI SAFILO GROUP S.P.A.
APPROVA I RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2014

Accelera la top line nel secondo trimestre
grazie alla qualità del prodotto e della distribuzione

 

Padova, 31 luglio 2014, ore 17.35 – Il Consiglio di Amministrazione di Safilo Group S.p.A. – creatore italiano di occhiali totalmente integrato, quotato alla Borsa di Milano – ha approvato oggi i risultati del secondo trimestre e del primo semestre 2014.

Nel secondo trimestre, Safilo ha registrato una crescita dei ricavi a cambi costanti del 7,4%, che ha spinto la progressione nei primi sei mesi dell’anno al 4,7%.
Sotto il profilo economico, il semestre ha visto il miglioramento del margine industriale lordo, che ha superato nel periodo il 63%, mentre la marginalità trimestrale si è confermata sui livelli massimi raggiunti dal Gruppo.
Alla leggera contrazione della marginalità operativa lorda (EBITDA) adjusted1 è corrisposta la crescita dell’utile netto adjusted1 di Gruppo, che è rimbalzato di circa il 23% sia nel secondo trimestre che su base semestrale.

A fine giugno, la leva finanziaria adjusted1 era pari a 1,4 volte, a fronte di un indebitamento finanziario netto che si è attestato a fine periodo a 166,1 milioni di euro.

Durante la prima metà del 2014 è stata implementata una serie di azioni ispirate alla strategia aziendale di rifocalizzazione sulla centralità del prodotto, tra le quali il miglioramento del mix, l’efficienza dei processi operativi, l’organizzazione snella, la valorizzazione della tradizione artigianale italiana. In particolare in questo periodo Safilo ha creato un’organizzazione commerciale integrata a livello globale e articolata nei principali mercati, canali e clienti mondiali, e ha avviato presidi di business dedicati in America Latina e in Cina. È stata inoltre creata una nuova organizzazione per i marchi di proprietà, che sta già portando risultati importanti soprattutto per Polaroid. È continuato anche l’impegno sui processi di trasformazione aziendale, con particolare riferimento allo sviluppo delle risorse umane e all’impiego dell’Information Technology.

Luisa Delgado, Amministratore Delegato del Gruppo Safilo, ha commentato:

Questo primo semestre del 2014 ci dà un importante segnale di conferma che siamo sulla strada giusta verso una crescita sostenibile e profittevole nel medio periodo, incentrata sulla qualità del prodotto, delle vendite e della distribuzione, e delle operation.

A seguito della nostra decisione di concentrarci fermamente su una distribuzione di qualità, e di entrare in nuovi canali di vendita con offerte differenziate, siamo soddisfatti di constatare sia l'accelerazione delle vendite nel secondo trimestre sia il continuo miglioramento del mix nel semestre. La differenziazione della distribuzione per marchio ci permette di offrire la massima selettività ai nostri brand del lusso di fascia più alta, promuovendo allo stesso tempo l’espansione dei punti vendita per i marchi del segmento “contemporary luxury”, sviluppando con successo nuovi canali per il segmento “mass cool”, dove ad esempio è posizionato Polaroid.

La maggiore efficacia operativa unita alla qualità delle vendite ci ha permesso di raggiungere un utile industriale lordo vicino ai 200 milioni di euro e un margine lordo superiore al 63%, a dimostrazione che stiamo andando nella giusta direzione e stiamo lavorando per una maggiore efficienza nella pianificazione, nello sviluppo del prodotto e nei processi di approvvigionamento.

L’alta qualità artigianale di Safilo, nostro segno distintivo e vantaggio competitivo, è stata ancora una volta evidenziata dal successo che hanno riscosso le nostre collezioni di gennaio e di aprile, che presentano prodotti tecnicamente innovativi e dal design articolato.
Occhiali di qualità, ad alto valore aggiunto, prodotti nella nostra tradizione artigianale italiana, rappresentano dunque una pietra miliare della strategia aziendale incentrata sul prodotto. Siamo impegnati a coniugarla con l’innovazione, la trasformazione dei processi operativi e il miglioramento dell’efficienza.

 

Performance economico-finanziaria

Nel secondo trimestre 2014, il fatturato totale del Gruppo si è attestato a 313,1 milioni di euro, in crescita del 3,9% rispetto ai 301,4 milioni di euro registrati nello stesso trimestre 2013 (+7,4% a cambi costanti). La performance trimestrale ha permesso di chiudere in territorio complessivamente positivo anche i primi sei mesi dell’anno, con i ricavi netti che hanno raggiunto 606,3 milioni di euro, in progressione dell’1,3% rispetto ai 598,4 milioni di euro nel primo semestre 2013 (+4,7% a cambi costanti).
In particolare, il fatturato wholesale è aumentato nel trimestre del 4,3%, portandosi a 289,9 milioni di euro dai 277,9 milioni di euro nel secondo trimestre 2013, con la componente cambi che ha eroso il 3,4% della crescita (+7,7% la performance a cambi costanti). Nei primi sei mesi dell’anno, il fatturato wholesale è risultato pari a 566,6 milioni di euro, in crescita dell’1,6% rispetto ai 557,6 milioni di euro dello stesso periodo 2013 (+4,9% a cambi costanti).

Nell’analisi della performance trimestrale per area geografica, si sono messi nuovamente in evidenza i trend positivi dell’Europa, in accelerazione rispetto ai primi tre mesi dell’anno, e il recupero del mercato nord-americano dopo i rallentamenti legati al maltempo nel primo trimestre.
Nel primo caso, Germania e Francia si sono confermati i mercati più dinamici su tutta l’ampia gamma di marchi che contraddistingue il portafoglio Safilo, mentre tra i principali mercati del segmento sole si è messa nuovamente in evidenza la ripresa della Spagna e del Portogallo, in crescita grazie soprattutto allo sviluppo del marchio Polaroid.
Negli Stati Uniti, il trimestre è stato caratterizzato dalla progressione degli occhiali da sole e dalla buona performance dei department store, con Polaroid, Fossil e Boss Orange, così come Fendi, Bobbi Brown e Jack Spade che hanno dato il contributo più importante. Nel secondo trimestre, è tornata in terreno positivo anche la performance like for like dei 130 negozi a gestione diretta Solstice, in crescita del 1,7%.
Nei principali mercati emergenti in cui Safilo opera, la crescita delle vendite ha sfiorato il 18% con Brasile, Cina e Turchia che hanno registrato i tassi di crescita maggiori.

Nel mercato europeo, il fatturato trimestrale del Gruppo ha fatto segnare un incremento a cambi costanti del 9,5%, a 138,3 milioni di euro rispetto ai 126,7 milioni di euro nel secondo trimestre 2013 (+9,2% la performance a cambi correnti). Nei primi sei mesi dell’anno, la crescita complessiva dell’area si è attestata al 6,3%, con il fatturato a 269,6 milioni di euro rispetto ai 254,9 milioni di euro nel primo semestre 2013 (+5,8% la performance a cambi correnti).

Nel mercato americano, Safilo ha totalizzato nel trimestre ricavi pari a 123,0 milioni di euro rispetto ai 121,2 milioni di euro nello stesso trimestre 2013, con la performance che ha risentito dell’impatto negativo dei cambi per oltre il 6% (+1,5% la crescita dell’area a cambi correnti, +7,7% a cambi costanti). Il trend semestrale del mercato è stato leggermente negativo a cambi correnti, -1,6%, mentre ha chiuso in terreno positivo, in crescita del 4,0%, a cambi costanti.
Le vendite retail negli Stati Uniti sono state pari a 23,2 milioni di euro nel secondo trimestre (-0,9% la performance a cambi correnti, +3,8% a cambi costanti) e a 39,7 milioni di euro nel primo semestre (-2,7% la performance a cambi correnti, +1,5% a cambi costanti).

In Asia, il secondo trimestre si è chiuso con un fatturato di 47,4 milioni di euro rispetto ai 50,3 milioni di euro dello stesso periodo 2013 (-5,7% la performance a cambi correnti, -1,1% a cambi costanti). Nel primo semestre, il business asiatico ha registrato ricavi per 92,4 milioni di euro rispetto ai 96,3 milioni di euro nel primo semestre 2013 (-4,1% la performance a cambi correnti, +0,3% a cambi costanti).

Sotto il profilo economico, nel secondo trimestre 2014 Safilo ha archiviato un utile industriale lordo in crescita del 3,7% a 199,5 milioni di euro rispetto ai 192,4 milioni di euro registrati nel secondo trimestre 2013, mentre la marginalità del periodo, al 63,7% del fatturato, ha confermato il risultato di eccellenza raggiunto nello stesso trimestre 2013.
La redditività industriale dei primi sei mesi dell’anno è migliorata di 110 punti base rispetto al primo semestre 2013 (63,3% rispetto al 62,2%), in crescita del 3,1% in valore assoluto (383,5 milioni di euro rispetto ai 372,1 milioni di euro nel primo semestre 2013).

Nel secondo trimestre 2014, i risultati economici contengono oneri non ricorrenti pari a 3,0 milioni di euro relativi agli accordi sugli esodi volontari al termine dei contratti di solidarietà recentemente siglati con i lavoratori e le Organizzazioni Sindacali e a costi di riorganizzazione aziendale. Al netto dell’effetto fiscale, l’impatto complessivo è stato pari a 2,2 milioni di euro.
Nel secondo trimestre 2013, gli oneri non ricorrenti erano pari a 7,4 milioni di euro (5,5 milioni di euro al netto dell’effetto fiscale) e si riferivano principalmente al piano di successione al vertice.

Escludendo tali costi, l’utile operativo lordo (EBITDA) adjusted1è stato pari a 36,3 milioni di euro rispetto ai 37,7 milioni di euro di EBITDA adjusted1 registrato nello stesso trimestre 2013.
Il risultato del periodo è stato influenzato dai maggiori costi di marketing relativi agli impegni contrattuali sui marchi in licenza che nel 2013 avevano registrato importanti tassi di crescita.
A spiegare la temporanea riduzione della leva operativa e la leggera contrazione della marginalità EBITDA adjusted1 all’11,6% (12,5% nel corrispondente periodo 2013) si sono poi aggiunti gli investimenti di start-up sui nuovi marchi in licenza.
Nel primo semestre 2014, l’EBITDA adjusted1 è stato pari a 71,7 milioni di euro, con l’incidenza sulle vendite che si è assestata all’11,8%. Nello stesso periodo 2013, l’utile operativo lordo adjusted1 era risultato pari a 72,4 milioni di euro, con una marginalità del 12,1%.

Nel secondo trimestre 2014, l’utile operativo (EBIT) adjusted1ha totalizzato 27,7 milioni di euro rispetto ai 29,0 milioni di euro dello stesso periodo 2013. Il margine EBIT adjusted1 è stato pari all’8,8% rispetto al 9,6% nel secondo trimestre 2013.
Nel primo semestre 2014, l’EBIT adjusted1 è rimasto sostanzialmente stabile rispetto allo stesso periodo 2013, sia in valore assoluto che in termini percentuali, attestandosi a 54,5 milioni di euro e al 9,0% del fatturato.

Sul fronte della gestione finanziaria, il trimestre ha beneficiato della forte riduzione degli oneri finanziari netti, in calo del 68,0% a 3,0 milioni di euro rispetto ai 9,5 milioni di euro registrati nel secondo trimestre 2013. A questo risultato hanno concorso sia il diverso mix delle fonti di finanziamento dovuto alla recente emissione obbligazionaria equity-linked di 150 milioni di euro, sia l’impatto positivo dei differenziali cambio.
Su base semestrale, gli oneri finanziari netti si sono ridotti del 64,3%, risultando pari a 5,4 milioni di euro rispetto ai 15,0 milioni di euro nel primo semestre 2013, che ancora contenevano gli interessi sul prestito obbligazionario High Yield fino alla data del suo completo rimborso a maggio 2013, così come l’impatto negativo dei differenziali cambio.
Nei primi sei mesi dell’anno, il tax rate adjusted1 è stato pari al 35,6%, poco sopra il 34,8% adjusted1 registrato nel primo semestre 2013.

Il risultato netto adjusted1 si è portato a 15,0 milioni di euro, in crescita del 23,3% rispetto ai 12,2 milioni del risultato adjusted1 del secondo trimestre 2013.
Nel primo semestre 2014, l’utile netto adjusted1 di Gruppo ha raggiunto 31,5 milioni di euro, registrando un incremento del 23,1% rispetto ai 25,6 milioni di euro nel primo semestre 2013.

In linea con la stagionalità del business, il secondo trimestre dell’anno ha generato un flusso monetario positivo, alimentato in particolare dal risultato economico registrato nel periodo.
Nel secondo trimestre, il free cash flow è stato pari a 18,2 milioni di euro (17,0 milioni nel secondo trimestre 2013), con le attività di investimento che hanno assorbito 10,5 milioni di euro, dei quali 3,8 destinati principalmente agli investimenti sui sistemi informativi.

Il primo semestre 2014 si è chiuso per Safilo con un indebitamento finanziario netto di 166,1 milioni di euro in calo di 41,4 milioni di euro rispetto alla posizione finanziaria registrata alla fine del primo trimestre 2014 (pari a 207,5 milioni di euro). Alla riduzione dell'indebitamento ha contribuito per 22,5 milioni di euro l'effetto relativo alla componente opzionale del nuovo prestito obbligazionario equity-linked.

 

1 I risultati economici adjusted non includono gli oneri non ricorrenti registrati nel secondo trimestre 2014, pari a 3,0 milioni di euro relativi all’accordo sugli esodi volontari al termine dei contratti di solidarietà recentemente siglato con le parti sociali e a costi di riorganizzazione aziendale. Al netto dell’effetto fiscale, l’impatto complessivo è stato pari a 2,2 milioni di euro.
Nel secondo trimestre 2013, gli oneri non ricorrenti erano stati pari a 7,4 milioni di euro e derivavano per circa 6,0 milioni di euro dal piano di successione al vertice annunciato dal Gruppo il 19 giugno 2013 e per circa 1,4 milioni di euro da alcuni interventi di ristrutturazione sull'area Europa.

 

Dichiarazione del Dirigente Preposto alla redazione dei documenti contabili societari

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili e societari Dott. Vincenzo Giannelli dichiara, ai sensi del comma 2 articolo 154 bis del Testo Unico della Finanza, che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri ed alle scritture contabili.

Disclaimer

Il documento potrebbe contenere dichiarazioni previsionali (“forward-looking statements”), relative a futuri eventi e risultati operativi, economici e finanziari del Gruppo Safilo. Tali previsioni hanno per loro natura una componente di rischiosità ed incertezza, in quanto dipendono dal verificarsi di eventi e sviluppi futuri. I risultati effettivi potranno discostarsi in misura anche significativa rispetto a quelli annunciati in relazione a una molteplicità di fattori.

Indicatori alternativi di performance

Viene di seguito fornito il contenuto degli “Indicatori alternativi di performance”, non previsti dai principi contabili IFRS-EU, utilizzati nel presente comunicato al fine di consentire una migliore valutazione dell’andamento della gestione economico-finanziaria del Gruppo:

  • L’EBITDA (margine operativo lordo) è calcolato da Safilo sommando all’utile operativo gli ammortamenti e le svalutazioni operative (riferiti ad attività immateriali a vita utile definita e materiali) ed extra operative quali la svalutazione dell’avviamento;
  • L’indebitamento finanziario netto è per Safilo la somma dei debiti verso banche e dei finanziamenti a breve e medio lungo termine, al netto della cassa attiva;
  • Il Capitale investito netto è definito per Safilo quale somma del patrimonio netto, sia di Gruppo che di terzi, con l’indebitamento finanziario netto (si veda sopra);
  • Il Free Cash Flow è per Safilo la somma del flusso monetario generato/(assorbito) dalla gestione operativa e del flusso monetario generato/(assorbito) dall’attività di investimento.

 

Conference Call

Si terrà oggi, 31 luglio 2014, alle ore 18.15 locali, la conference call con analisti e investitori, nel corso della quale verranno illustrati i principali risultati del primo semestre 2014.
Sarà possibile seguire la conference call componendo il numero +39 06 45217063, +44 203 4271918 o +1 646 2543362 (per i giornalisti +39 06 87500874) e confermando il codice di accesso 6733939.
La registrazione della conference call sarà disponibile fino al 2 agosto 2014 al numero +39 02 30413127, +44 203 4270598 (codice di accesso: 6733939). La conference call potrà essere seguita anche attraverso webcast, nel sito www.safilo.com/it/investors.html. La presentazione è disponibile e scaricabile dal sito della società.

 

Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014

Si rende noto che la relazione finanziaria semestrale - comprendente il bilancio semestrale abbreviato al 30.06.2014, la
relazione intermedia sulla gestione e l’attestazione prevista dall’articolo 154-bis comma 5 del T.U.F. - verrà messa a
disposizione del pubblico presso la sede sociale, presso il meccanismo di stoccaggio centralizzato e consultabile nel sito internet della Società all’indirizzo
www.safilo.com/it/investors.html. Inoltre, la relazione della Società di Revisione e le eventuali osservazioni del
Collegio sindacale saranno messe a disposizione del pubblico, con le medesime modalità, non appena disponibili e nei
termini di legge.


© 2009-2020 Safilo Group S.p.A. - P.IVA 03032950242. Riproduzione vietata.

Legal Nav

Accessibilità | Legal Disclaimer | Privacy Policy