Main Nav

Toolbar Menu

Comunicati stampa

Website Notice Block

Il Consiglio di Amministrazione di Safilo Group S.P.A. Approva i Risultati al 30 Settembre 2010

05/11/10

Il Consiglio di Amministrazione di Safilo Group S.P.A.
Approva i Risultati al 30 Settembre 2010

Principali risultati:

  • Vendite nette a 237,9 milioni di euro nel terzo trimestre 2010, in crescita dell’11,9% rispetto al terzo trimestre 2009
  • Vendite nette a 818,2 milioni di euro nei primi nove mesi 2010, in crescita del 5,6% rispetto ai primi nove mesi 2009
  • EBITDA a 17,7 milioni di euro nel terzo trimestre 2010 (pari ad un margine del 7,5%), rispetto ai 3,5 milioni di euro nel terzo trimestre 2009 (pari ad un margine dell’1,6%)
  • EBITDA a 82,5 milioni di euro nei primi nove mesi 2010 (pari ad un margine del 10,1%), in crescita del 73,5% rispetto ai primi nove mesi 2009
  • Posizione finanziaria netta a 262,7 milioni di euro (588,0 milioni di euro a fine 2009), con un rapporto Debito netto/EBITDA di 2,8x

Padova, 5 Novembre 2010, ore 17.35 – Il Consiglio di Amministrazione di Safilo Group S.p.A. ha esaminato e approvato oggi i risultati del terzo trimestre e dei primi nove mesi 2010.

Safilo ha registrato nel terzo trimestre e nei primi nove mesi 2010 risultati in significativo miglioramento rispetto ai medesimi periodi del 2009.

Nel terzo trimestre 2010, i ricavi del Gruppo sono aumentati dell’11,9% a cambi correnti, escludendo le catene retail già cedute in Australia e Spagna che, nel terzo trimestre 2009, avevano registrato vendite pari a 9,4 milioni di euro. A parità di perimetro di business e di cambi, la crescita nel trimestre sarebbe stata del 7,6%.

Il business nel terzo trimestre è stato generalmente sostenuto da un buon aumento dei volumi, in particolare delle collezioni sole, e dal miglioramento derivante dal price/mix.

L’incremento delle vendite è stato guidato dalla performance dei mercati asiatici, dove la Cina rappresenta il principale motore di crescita, e dai buoni risultati del mercato americano che ha registrato solide performance sia nel business degli occhiali da sole che in quello delle montature da vista. Anche l’Europa, per la prima volta durante l’anno, ha registrato un buon progresso, con trend più positivi in Spagna e Francia.

Alla luce dei risultati positivi registrati nel terzo trimestre 2010, la crescita delle vendite nei primi nove mesi 2010 si è attestata al 5,6% rispetto al medesimo periodo del 2009. A parità di perimetro e di cambi, i ricavi del Gruppo sarebbero cresciuti del 5,4%.

Durante i periodi in esame, la redditività di Safilo è aumentata, grazie alle migliori efficienze produttive e alla minor incidenza delle spese generali, amministrative e di vendita.

Roberto Vedovotto, Amministratore Delegato di Safilo Group, ha commentato:
“Il terzo trimestre ha fornito ulteriori risultati incoraggianti per Safilo ed è stato contraddistinto da alcuni importanti traguardi.

Abbiamo continuato a vedere una ripresa del business e la nostra performance è stata guidata dal miglioramento in alcuni paesi europei, dai buoni risultati negli Stati Uniti e da una crescita sempre solida nei mercati emergenti.

Alla fine di settembre abbiamo annunciato il rinnovo dell’accordo di licenza con Christian Dior, uno dei leader più apprezzati nel settore del lusso. Questo accordo strategico rappresenta una pietra miliare per il Gruppo Safilo nel suo nuovo percorso di crescita.

In aggiunta, abbiamo continuato a monitorare da vicino la nostra posizione finanziaria e la nostra leva, per la prima volta dopo quasi tre anni, è diminuita nel trimestre sotto 3x l’EBITDA.”

Dati economico-finanziari

Le vendite nette del Gruppo Safilo, nel terzo trimestre 2010, si sono attestate a 237,9 milioni di euro, in crescita dell’11,9% rispetto ai 212,6 milioni di euro registrati nel terzo trimestre 2009 (+7,6% a parità di perimetro e cambi). Nei primi nove mesi 2010, Safilo ha realizzato ricavi di 818,2 milioni di euro, in progressione del 5,6% rispetto allo stesso periodo del 2009 (+5,4% a parità di perimetro e cambi).
Il risultato delle vendite è dovuto ai seguenti fattori:

  • la performance del canale wholesale, il cui fatturato di 214,6 milioni di euro nel terzo trimestre 2010, è risultato in crescita del 16,5% a cambi correnti (+7,5% a cambi costanti) rispetto ai 184,3 milioni di euro registrati nel terzo trimestre 2009.

Nei primi nove mesi 2010, il fatturato del canale wholesale è aumentato dell’8,5% a 751,1 milioni di euro (+4,6% a cambi costanti), rispetto ai 692,0 milioni di euro nei primi nove mesi 2009;

  • la performance del canale retail che, nel terzo trimestre 2010, ha registrato vendite, a parità di perimetro e cambi, in crescita del 9,5% grazie soprattutto all’andamento dei negozi Solstice aperti da almeno un anno. Nei primi nove mesi 2010, le vendite del canale, sempre a parità di perimetro e cambi, sarebbero cresciute invece del 15,8%.

La contrazione registrata dal canale retail nel terzo trimestre e nei primi nove mesi 2010 (rispettivamente del 17,9% e del 18,9%) sconta la cessione dei negozi retail in Australia e in Spagna, avvenuta a dicembre 2009.

Nell’analisi delle categorie di prodotto, nel terzo trimestre 2010, gli occhiali da sole hanno continuato a crescere a doppia cifra grazie ai buoni volumi di vendita e a un effetto mix prodotto in miglioramento in tutte le più importanti collezioni e mercati. Nel terzo trimestre 2010, le vendite di occhiali da sole hanno quindi registrato un incremento del 19,3%, portando la crescita totale nei primi nove mesi 2010 all’8,8%.

Gli occhiali da vista hanno registrato risultati positivi nel terzo trimestre 2010, grazie anche all’aiuto di un effetto mix prodotto in miglioramento, segnale questo di un riavvicinamento del consumatore a prodotti di fascia prezzo più alta.
Nel terzo trimestre 2010, le vendite di occhiali da vista hanno segnato una crescita del 7,6%, mentre l’incremento totale nei primi nove mesi 2010 si è attestato al 2,0%.
Tutti i marchi in licenza strategici del Gruppo hanno registrato una crescita delle vendite durante il terzo trimestre, in linea con i migliori trend del settore. Inoltre, Carrera, il più importante marchio di proprietà di Safilo, ha continuato a crescere stabilmente a doppia cifra rispettando il programma di espansione internazionale che il Gruppo sta perseguendo.

Nell’analisi per area geografica, nel terzo trimestre 2010, le vendite nel mercato americano hanno migliorato ulteriormente il tasso di crescita, registrando un rialzo del 21,7% a cambi correnti rispetto allo stesso periodo del 2009 (+8,1% a cambi costanti).
Il mercato statunitense ha registrato ancora un volta il maggiore incremento di vendite grazie ai risultati delle collezioni di occhiali da sole, mentre le vendite di occhiali da vista presso gli ottici indipendenti hanno ripreso a crescere nel trimestre.
Le vendite dei prodotti sport a marchio Smith hanno rappresentato un altro catalizzatore del miglioramento per il mercato grazie ad una solida base ordini pre-stagionale e ad un significativo aumento della distribuzione.
Nei primi nove mesi 2010, le vendite in America sono aumentate del 12,4% a cambi correnti (+6,3% a cambi costanti).

L’Europa ha cominciato a crescere nel terzo trimestre, registrando un aumento delle vendite in tutti i principali mercati, canali e marchi, alla luce di un scenario al consumo più favorevole.
Francia e Spagna sono stati i mercati più performanti, insieme ad alcuni paesi nordici e alla Russia.
Il business in Italia è rimasto sostanzialmente invariato anche a causa della razionalizzazione operata dal Gruppo dei canali per la vendita di prodotti di fine stagione. Le vendite in Grecia hanno invece continuato a ridursi.
Nel terzo trimestre 2010, le vendite in Europa sono aumentate del 5,7% (+11,0% a parità di perimetro e cambi), portando la performance complessiva dell’area nei primi nove mesi 2010 a -1,1% (+2,3% a parità di perimetro e cambi).

I mercati asiatici hanno continuato a registrare buoni tassi di crescita, guidati dalla performance a doppia cifra della Cina e dei paesi limitrofi. Il business duty free è stato un ulteriore motore di crescita nel terzo trimestre, testimoniando una ripresa del turismo e dei viaggi d’affari.
Complessivamente, le vendite nei mercati asiatici hanno registrato un incremento nel terzo trimestre 2010 del 29,7% a cambi correnti (+11,9% a cambi costanti). Nei primi nove mesi 2010, le vendite nella regione sono aumentate del 23,1% a cambi correnti (+16,3% a cambi costanti).

Il Margine industriale lordo, a 136,2 milioni di euro nel terzo trimestre 2010, è aumentato del 18,2% rispetto ai 115,2 milioni di euro registrati nel terzo trimestre 2009.
La marginalità industriale lorda è quindi migliorata di 310 punti base al 57,3% delle vendite rispetto al 54,2% registrato nel medesimo periodo dell’anno precedente, grazie al più adeguato assorbimento di capacità produttiva e ad un mix di prodotti venduti in miglioramento.

Nei primi nove mesi 2010, il margine industriale lordo si è attestato a 482,7 milioni di euro, pari al 59,0% delle vendite rispetto al 57,6% registrato nei primi nove mesi 2009.

L’utile operativo (EBIT) si è attestato a 7,7 milioni di euro nel terzo trimestre 2010, rispetto alla perdita operativa della gestione ordinaria di 7,6 milioni di euro registrata nel terzo trimestre 2009.
La redditività operativa del periodo ha quindi raggiunto il 3,2% delle vendite grazie al miglioramento del margine lordo industriale sopra descritto e alla minore incidenza delle spese generali, amministrative e di vendita, principalmente dovuta alla cessione delle catene a gestione diretta non profittevoli.

Nei primi nove mesi 2010, l’utile operativo è più che raddoppiato a 52,4 milioni di euro rispetto all’utile operativo della gestione ordinaria di 21,7 milioni di euro registrato nello stesso periodo del 2009.
La marginalità operativa nei primi nove mesi 2010 è salita al 6,4% delle vendite rispetto al margine del 2,8% nei primi nove mesi 2009.

L’EBITDA nel terzo trimestre 2010 è stato pari a 17,7 milioni di euro rispetto all’EBITDA di 3,5 milioni di euro nel terzo trimestre 2009.
La marginalità operativa lorda è migliorata nel periodo di 590 punti base, attestandosi al 7,5% delle vendite rispetto alla marginalità operativa lorda della gestione ordinaria dell’1,6% registrata nel medesimo periodo del 2009.

L’EBITDA dei primi nove mesi 2010 ha raggiunto 82,5 milioni di euro, in crescita del 50,1% rispetto all’EBITDA della gestione ordinaria di 55,0 milioni di euro registrati nei primi nove mesi 2009.
Il margine è salito al 10,1% delle vendite, in aumento di 300 punti base rispetto alla marginalità operativa lorda del 7,1% dei primi nove mesi 2009.

Il risultato netto di Gruppo è stato leggermente negativo nel terzo trimestre 2010 per 365 mila euro rispetto alla perdita della gestione ordinaria di 22,1 milioni di euro registrata nel terzo trimestre 2009.
Nel terzo trimestre 2010, gli oneri finanziari sull’indebitamento sono diminuiti a 6,1 milioni di euro, rispetto ai 10,1 milioni di euro registrati nello stesso trimestre del 2009, grazie alla riduzione della posizione finanziaria netta in seguito alle iniezioni di capitale completate a marzo 2010.
Le differenze cambio hanno avuto, nel terzo trimestre 2010, un impatto netto positivo di 7,4 milioni di euro in seguito alla svalutazione del cambio puntuale del dollaro statunitense contro l’euro al 30 settembre 2010 rispetto al 30 giugno 2010. Questo effetto contabile ha quasi completamente neutralizzato l’impatto negativo delle differenze cambio registrato a giugno 2010.

Nei primi nove mesi 2010, il risultato netto di Gruppo è stato negativo per 3,6 milioni di euro rispetto alla perdita della gestione ordinaria di 30,0 milioni di euro dei primi nove mesi 2009.

Il Free Cash Flow nei primi nove mesi 2010 è risultato positivo per 64,5 milioni di euro rispetto all’assorbimento di cassa di 12,3 milioni di euro nei primi nove mesi 2009.
Nel terzo trimestre 2010, il Gruppo ha generato un free cash flow positivo di 12,6 milioni di euro grazie al cash flow derivante dal capitale circolante di 6,6 milioni di euro e alla redditività del periodo.
Nel trimestre, il Gruppo ha mantenuto una disciplinata gestione del capitale circolante nonostante la crescita stagionale del magazzino.
Il flusso monetario per le attività di investimento è stato pari a 8,1 milioni di euro nel terzo trimestre 2010 (8,8 milioni di euro nel terzo trimestre 2009) e ha prevalentemente riguardato il mantenimento e l’aggiornamento tecnologico degli stabilimenti produttivi del Gruppo.
Gli investimenti totali netti nei primi nove mesi 2010 si sono quindi attestati a 18,7 milioni di euro rispetto ai 28,3 milioni di euro investiti nei primi nove mesi 2009. Gli ammortamenti nei primi nove mesi 2010 hanno totalizzato 30,1 milioni di euro rispetto ai 33,3 milioni di euro registrati nei primi nove mesi 2009.

La Posizione Finanziaria Netta alla fine di settembre 2010 è scesa a 262,7 milioni di euro rispetto ai 269,4 milioni di euro registrati alla fine di giugno 2010, permettendo l’ulteriore miglioramento della leva finanziaria (Debito netto/EBITDA della gestione ordinaria degli ultimi 12 mesi) a 2.8x da 3.4x registrata a fine giugno 2010.

………………….

Altre informazioni

Il Consiglio di Amministrazione odierno ha inoltre approvato la nuova procedura in materia di operazioni con parti correlate, in ottemperanza con quanto previsto dal regolamento Consob n.17221/2010 e con il parere favorevole del Comitato di Controllo Interno.

A seguito dell’Assemblea degli Azionisti, riunitasi questa mattina in sessione ordinaria per approvare il nuovo Piano di Stock Option 2010-2013 (la Relazione degli Amministratori e il Documento informativo sono già stati pubblicati secondo le disposizioni di legge), ed in sessione straordinaria per approvare l’aumento di capitale a servizio del Piano, il Consiglio di Amministrazione ha approvato oggi il regolamento del Piano ed identificato, su proposta del Comitato per la remunerazione, i beneficiari - riportati nella tabella di seguito allegata - della Prima Tranche di opzioni, attribuite dal Consiglio nel corso dell’odierna riunione.

Safilo Group informa infine che l’Assemblea degli Azionisti, riunitasi questa mattina in sede straordinaria, ha inoltre provveduto ad adeguare lo Statuto a talune disposizioni normative contenute nel D. Lgs. 27 gennaio 2010 n. 27, di recepimento della direttiva 2007/36/CE, relativo all’esercizio di alcuni diritti degli azionisti di società quotate, e alle disposizioni previste dal regolamento Consob n.17221/2010 in materia di operazioni con parti correlate.

Dichiarazione del Dirigente Preposto alla redazione dei documenti contabili societari

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili e societari Dott. Francesco Tagliapietra dichiara, ai sensi del comma 2 articolo 154 bis del Testo Unico della Finanza, che l'informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri ed alle scritture contabili.

Disclaimer

Il documento potrebbe contenere dichiarazioni previsionali (“forward-looking statements"), relative a futuri eventi e risultati operativi, economici e finanziari del Gruppo Safilo. Tali previsioni hanno per loro natura una componente di rischiosità ed incertezza, in quanto dipendono dal verificarsi di eventi e sviluppi futuri. I risultati effettivi potranno discostarsi in misura anche significativa rispetto a quelli annunciati in relazione a una molteplicità di fattori.

 

Indicatori alternativi di performance

Viene di seguito fornito il contenuto degli “Indicatori alternativi di performance”, non previsti dai principi contabili IFRS-EU, utilizzati nel presente comunicato al fine di consentire una migliore valutazione dell’andamento della gestione economico-finanziaria del Gruppo:

  • L’EBITDA (margine operativo lordo) è calcolato da Safilo sommando all’utile operativo gli ammortamenti;
  • La Posizione finanziaria netta è per Safilo la somma dei debiti verso banche e dei finanziamenti a breve e medio lungo termine, al netto della cassa attiva;
  • Il Capitale investito netto è definito per Safilo quale somma dell’Attivo corrente e dell’ Attivo non corrente al netto del Passivo corrente e del Passivo non corrente ad eccezione delle voci precedentemente considerate nella Posizione finanziaria netta;
  • Il Free Cash Flow è per Safilo la somma del flusso monetario generato/(assorbito) dalla gestione operativa e del flusso monetario generato/(assorbito) dall'attività di investimento.

Conference Call

Si terrà oggi, 5 novembre 2010, alle ore 18.00 locali la conference call con gli analisti ed investitori, nel corso della quale verranno illustrati i principali dati del terzo trimestre e nove mesi 2010.
Sarà possibile seguire la conference call componendo il numero +39 02 69682336 o +44 207 7841036 (per i giornalisti +39 02 69682337) e confermando il codice di accesso 1113490. La registrazione della conference call sarà disponibile fino al 7 novembre 2010 al numero +39 02 30413127 o +44 207 1111244 (codice di accesso: 1113490#). La conference call potrà essere seguita anche attraverso webcast, nel sito www.safilo.com/it/investors.html.
La presentazione sarà disponibile e scaricabile nel sito della società.

Resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2010

Si rende noto che entro la giornata di oggi, il resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2010 verrà messo a disposizione del pubblico presso la sede sociale nonché presso Borsa Italiana S.p.A., e sarà, inoltre, consultabile nel sito internet della Società all’indirizzo www.safilo.com/it/investors.html.

 

 


© 2009-2020 Safilo Group S.p.A. - P.IVA 03032950242. Riproduzione vietata.

Legal Nav

Accessibilità | Legal Disclaimer | Privacy Policy