Main Nav

Toolbar Menu

Comunicati stampa

Website Notice Block

Il Consiglio di Amministrazione di Safilo Group S.P.A. approva i risultati dell’esercizio 2010

16/03/11

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI SAFILO GROUP S.P.A.
APPROVA I RISULTATI DELL’ESERCIZIO 2010

Dati principali:

  • Vendite nette a 261,8 milioni di euro nel quarto trimestre 2010, +10,7% rispetto al quarto trimestre 2009
  • Vendite nette a 1.079,9 milioni di euro nell’esercizio 2010, +6,8% rispetto all’esercizio 2009
  • EBITDA a 25,4 milioni di euro nel quarto trimestre 2010 (pari ad un margine del 9,7%), rispetto ai 10,7 milioni di euro nel quarto trimestre 2009 (pari ad un margine del 4,5%)
  • EBITDA a 107,8 milioni di euro nell’esercizio 2010 (pari ad un margine del 10,0%), +85,1% rispetto all’esercizio 2009
  • Utile netto a 4,4 milioni di euro nel quarto trimestre 2010 (pari ad un margine dell’1,7%) e ritorno al pareggio nell’esercizio 2010
  • Indebitamento netto a 256,2 milioni di euro (588,0 milioni di euro a fine 2009), con un rapporto Debito netto/EBITDA di 2,4x

Padova, 16 marzo 2011, ore 17.40 – Il Consiglio di Amministrazione di Safilo Group S.p.A. ha esaminato e approvato oggi il bilancio consolidato 2010¹. Il Consiglio ha inoltre approvato il progetto di bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2010¹, che sarà sottoposto all’Assemblea degli Azionisti il 27 aprile in unica convocazione.

Nel quarto trimestre 2010, Safilo ha consolidato il miglioramento dei risultati registrati nei primi nove mesi dell’anno, evidenziando buoni incrementi in termini di vendite, redditività e posizione finanziaria netta:

  • Le vendite nette sono aumentate del 10,7% a cambi correnti e dell’8,0% a perimetro2 e cambi costanti. La crescita è stata trainata dalla performance del mercato americano e asiatico dove i consumatori sono ritornati in maniera più decisa alle collezioni di fascia medio-alta, in particolare per quanto riguarda gli occhiali da sole.

    In Europa, il Gruppo ha evidenziato un incremento più moderato del proprio business, registrando i risultati migliori in Francia, Spagna e presso i grandi clienti.

  • La performance operativa è altresì aumentata nel quarto trimestre grazie ad un recupero del margine industriale e alla minore incidenza delle spese generali, amministrative e di vendita. Questo risultato, supportato dalla riduzione degli oneri finanziari, ha permesso al Gruppo di registrare un utile netto di 4,4 milioni di euro, pari ad un margine dell’1,7%.

Nell’esercizio 2010, il Gruppo ha quindi fatto segnare un incremento delle vendite del 6,8% rispetto all’esercizio 2009 (+6,0% a perimetro2 e cambi costanti), mentre la redditività operativa lorda (EBITDA) è cresciuta dell’85,1%, raggiungendo 107,8 milioni di euro, con un risultato netto di Gruppo in sostanziale break even, positivo per 0,7 milioni di euro.

Grazie al miglior risultato della gestione operativa e finanziaria, ad investimenti focalizzati sul core business e ad una attenta gestione del capitale circolante, il Gruppo ha chiuso l’anno 2010 con una generazione di cassa pari a 74,3 milioni di euro, riducendo l’indebitamento netto di Gruppo a 2,4x l’EBITDA.

Roberto Vedovotto, Amministratore Delegato del Gruppo Safilo, ha affermato:

“Il 2010 verrà ricordato come uno degli anni più significativi della lunga storia del Gruppo Safilo.

E' stato un anno contraddistinto da una serie di avvenimenti di fondamentale importanza, a cominciare dal progetto di ricapitalizzazione completato con successo a marzo, che ha consentito il riequilibrio finanziario e patrimoniale del Gruppo e che ha rappresentato il punto di inizio di un nuovo percorso, caratterizzato dal costante miglioramento dei risultati economico-finanziari di Gruppo, dal rafforzamento della squadra manageriale, dal rinnovo della partnership con alcuni dei più prestigiosi marchi della moda e del lusso.

Dopo due anni particolarmente difficili, nel 2010 Safilo è tornata a crescere, capitalizzando sui propri fattori critici di successo, nel contesto del miglioramento generale delle condizioni di mercato nei paesi maturi e della crescente domanda di occhiali di fascia medio-alta da parte dei consumatori delle regioni emergenti.

In ciascuno dei trimestri del 2010, il Gruppo ha registrato una crescita delle vendite, un considerevole recupero della redditività operativa ed una generazione di cassa che ha consentito una progressiva riduzione dell’indebitamento netto.


In particolare, nel quarto trimestre dell’anno abbiamo confermato i progressi registrati durante i primi nove mesi del 2010, e la leva finanziaria si è attestata al livello più basso degli ultimi dieci anni.

Lavoriamo oggi in un contesto economico più sano rispetto al recente passato e nonostante le incertezze che ancora persistono in alcune aree, ci sono importanti opportunità di mercato e di business che vogliamo e possiamo cogliere attraverso una costante e focalizzata valorizzazione del nostro modello di business.”

Principali dati economico-finanziari del Gruppo

Nel quarto trimestre 2010, le vendite nette di Gruppo si sono attestate a 261,8 milioni di euro, in crescita del 10,7% rispetto ai 236,5 milioni di euro registrati nel quarto trimestre del 2009 (+8,0% a perimetro2 e cambi costanti). Nell’intero esercizio 2010, le vendite totali hanno raggiunto 1.079,9 milioni di euro, facendo segnare un incremento del 6,8% rispetto all’esercizio 2009 (+6,0% a perimetro2 e cambi costanti).
Questo risultato dei ricavi è stato raggiunto a fronte dei seguenti fattori:

  • la performance del canale wholesale, che nel quarto trimestre dell’anno ha registrato un fatturato di 241,8 milioni di euro, in crescita del 13,8% a cambi correnti (+7,5% a cambi costanti) rispetto ai 212,4 milioni di euro dello stesso periodo del 2009.

    Tutti i top brand in licenza hanno evidenziato tassi di crescita a doppia cifra, grazie ad un solido incremento dei volumi e a una dinamica prezzo mix in miglioramento, in particolare nei mercati in maggiore sviluppo. Buona anche nel quarto trimestre la performance dell’house brand Carrera, con risultati molto positivi in Europa e nel mercato statunitense dove è proseguito il processo di espansione del marchio.

    Nell’esercizio 2010, il fatturato del canale wholesale è cresciuto del 9,8% a 992,9 milioni di euro rispetto ai 904,4 milioni di euro nel 2009 (+5,3% a cambi costanti).

  • la performance del canale retail con vendite pari a 20,0 milioni di euro nel quarto trimestre, in crescita del 14,9% a perimetro2 e cambi costanti. Il buon andamento del canale è principalmente imputabile agli ottimi risultati del business degli occhiali da sole presso i negozi Solstice negli Stati Uniti.

Nell’esercizio 2010, le vendite del canale retail sono aumentate del 15,6% a perimetro2 e cambi costanti.
Considerando la cessione dei negozi retail in Australia e Spagna avvenuta a fine 2009, il business retail ha registrato una contrazione del 17,3% e del 18,5% rispettivamente nel quarto trimestre e nell’intero esercizio 2010.

A livello di area geografica, nel quarto trimestre 2010, i ricavi nel mercato americano si sono attestati a 109,3 milioni di euro, registrando una crescita del 24,7% a cambi correnti e del 13,2% a cambi costanti, in ulteriore accelerazione rispetto ai tassi registrati nei primi nove mesi dell’anno.
Questo risultato è stato raggiunto grazie alla performance particolarmente positiva di tutte le principali collezioni di occhiali da sole del Gruppo negli Stati Uniti, a cui si è aggiunta la forte crescita dei mercati dell’America Latina dove Safilo sta rafforzando la propria struttura organizzativa e il livello di servizio.
Nell’esercizio 2010, i ricavi nel mercato americano hanno raggiunto 460,5 milioni di euro, in crescita del 15,1% a cambi correnti e del 7,8% a cambi costanti.

Nel quarto trimestre 2010, la performance delle vendite in Europa è rimasta positiva a parità di perimetro e di cambi, nonostante alcune aree di debolezza e volatilità. Francia, Spagna e i grandi clienti hanno fatto registrare i risultati migliori grazie alla buona performance dei top brand in licenza e alla già citata maggior penetrazione dell’house brand Carrera. Le vendite in Italia sono rimaste sostanzialmente stabili, mentre la Grecia è risultata ancora debole.
Nel quarto trimestre dell’anno, le vendite dell’area si sono attestate a 106,2 milioni di euro, -0,6% rispetto allo stesso periodo del 2009, +2,4% a perimetro e cambi costanti.
Nell’esercizio 2010, le vendite totali in Europa hanno raggiunto 440,4 milioni di euro, registrando un decremento dell’1,0% rispetto al 2009. Le vendite sono aumentate del 2,3% a perimetro e cambi costanti, nonostante la razionalizzazione operata dal Gruppo dei canali per la vendita dei prodotti di fine stagione.

I mercati asiatici hanno registrato tassi di crescita a doppia cifra anche nel quarto trimestre 2010, con risultati particolarmente brillanti in Cina dove il business del Gruppo è più che raddoppiato nel periodo grazie al crescente successo delle collezioni di occhiali di alta gamma.
A supportare la performance della regione ha contribuito anche il business travel retail, mentre è risultato sostanzialmente stabile il business in Giappone.
Le vendite in Asia nel quarto trimestre 2010 sono state pari a 40,7 milioni di euro, in crescita del 25,5% a cambi correnti e del 14,0% a cambi costanti. Nell’esercizio 2010, le vendite nella regione hanno totalizzato 161,6 milioni di euro, in aumento rispetto al 2009 del 23,7% a cambi correnti e del 15,7% a cambi costanti.

Il Margine industriale lordo, pari a 147,2 milioni di euro nel quarto trimestre 2010, è aumentato del 16,7% rispetto ai 126,1 milioni di euro registrati nel quarto trimestre 2009.
Come nei precedenti trimestri dell’anno, la redditività del periodo è aumentata grazie al maggior assorbimento di capacità produttiva, attestandosi al 56,2% delle vendite rispetto al 53,3% dello stesso trimestre 2009.

Nell’esercizio 2010, il margine industriale lordo ha raggiunto 629,9 milioni di euro ovvero il 58,3% delle vendite rispetto al 56,6% registrato nell’esercizio 2009.

L’utile operativo (EBIT) è stato pari a 15,4 milioni di euro nel quarto trimestre 2010, rispetto alla perdita operativa della gestione ordinaria di 5,5 milioni di euro registrata nel quarto trimestre 2009.
La redditività operativa del periodo ha raggiunto il 5,9% delle vendite grazie al miglioramento del margine industriale lordo e alla minore incidenza delle spese generali, amministrative e di vendita, principalmente dovuta alla cessione delle catene a gestione diretta in Australia e Spagna.
I costi di vendita e marketing hanno potuto beneficiare anche della più efficiente organizzazione commerciale implementata dal Gruppo.
Nell’esercizio 2010, l’utile operativo ha raggiunto 67,8 milioni di euro rispetto all’utile della gestione ordinaria di 16,1 milioni di euro registrato nel 2009.
Nel 2010 la redditività operativa è migliorata considerevolmente, attestandosi al 6,3% delle vendite rispetto al margine della gestione ordinaria dell’1,6% registrato nel 2009.

L’EBITDA è risultato pari a 25,4 milioni di euro nel quarto trimestre 2010 rispetto ai 10,7 milioni di euro raggiunti nello stesso periodo del 2009. La redditività operativa lorda è aumentata nel periodo al 9,7% delle vendite, migliorando di 520 punti base rispetto al margine EBITDA del 4,5% registrato nel quarto trimestre 2009.

Nell’esercizio 2010, l’EBITDA ha raggiunto 107,8 milioni di euro, in crescita del 64,2% rispetto all’EBITDA della gestione ordinaria di 65,7 milioni di euro registrato nell’esercizio 2009. Il margine EBITDA annuo è salito al 10,0% delle vendite, in aumento di 350 punti base rispetto al margine della gestione ordinaria del 6,5% realizzato nel 2009.

Il risultato netto di Gruppo è stato positivo per 4,4 milioni di euro nel quarto trimestre 2010 rispetto alla perdita della gestione ordinaria di 12,9 milioni di euro registrata nello stesso trimestre del 2009.
Il considerevole calo degli oneri finanziari netti, dovuto alla forte riduzione dell’indebitamento netto di Gruppo, ha contribuito al risultato positivo del trimestre; quest’ultimo ha permesso al Gruppo di chiudere l’intero esercizio 2010 in sostanziale pareggio, con un utile di 0,7 milioni di euro rispetto alla perdita della gestione ordinaria di 33,7 milioni di euro registrata nell’esercizio 2009.

Principali dati di rendiconto del Gruppo

Il Free Cash Flow nel 2010 è stato pari a 74,3 milioni di euro rispetto all’assorbimento di cassa di 10,8 milioni di euro dell’esercizio 2009.
Il Gruppo ha generato flussi di cassa positivi anche nel quarto trimestre 2010, pari a 9,8 milioni di euro, grazie al risultato del periodo e all’ulteriore riduzione del capitale circolante, quest’ultima registrata pur a fronte dell’incremento del magazzino realizzato dal Gruppo negli ultimi mesi dell’anno in funzione della crescita dei volumi e del miglioramento del servizio. L’aumento stagionale delle scorte e dei crediti commerciali è stato infatti temporaneamente controbilanciato dal contestuale aumento dei debiti commerciali.
Nel quarto trimestre 2010, il flusso monetario lordo per le attività di investimento è stato pari a 10,4 milioni di euro (6,1 milioni di euro nel quarto trimestre 2009), parzialmente controbilanciato dall’incasso derivante dalla cessione delle attività retail in Messico avvenuta a dicembre 2010.
Nell’esercizio 2010, gli investimenti totali, al netto dei disinvestimenti, sono quindi ammontati a 23,3 milioni di euro (22,3 milioni di euro nel 2009), risultando più bassi rispetto agli ammortamenti totali dell’esercizio, pari a 40,0 milioni di euro (49,5 milioni di euro nel 2009).

L’indebitamento netto a fine dicembre 2010 è sceso a 256,2 milioni di euro, in ulteriore calo rispetto ai 262,7 milioni di euro registrati a fine settembre 2010. La leva finanziaria (Debito netto/EBITDA) è quindi ulteriormente migliorata a 2,4x (2,8x a settembre 2010).

Outlook
Nei primi mesi del 2011, il Gruppo Safilo continua a registrare trend positivi in tutte le principali categorie prodotto in cui opera. Come accaduto nel precedente esercizio, i mercati americani e asiatici mettono in evidenza le migliori performance, mentre rimane più moderata la ripresa in Europa, ancora debole in alcune aree.  

………………….

In considerazione del recente ritorno del Gruppo ad un risultato netto di pareggio dopo due anni di perdite, e del piano di ristrutturazione completato alla fine di marzo 2010 per il rafforzamento della struttura patrimoniale e finanziaria del Gruppo, il Consiglio di Amministrazione non ha ritenuto opportuno proporre all’Assemblea degli Azionisti la distribuzione di un dividendo.

Altre informazioni
Ai sensi dell’articolo 84-bis del Regolamento Emittenti, approvato con Delibera Consob n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modifiche, si comunica che, con riferimento al Piano di Stock Option 2010-2013, in data odierna sono state assegnate dal Consiglio di Amministrazione le Opzioni della Seconda Tranche, previa identificazione da parte dello stesso, su proposta del Comitato per la remunerazione, dei beneficiari. Il tutto come riportato nella tabella allegata (Allegato B).
Le caratteristiche degli strumenti assegnati sono quelle descritte nel comunicato stampa del 4 ottobre 2010 e nei documenti relativi al Piano, consultabili nel sito internet della società.

………………….

1 Il Bilancio consolidato ed il progetto di bilancio d’esercizio sono attualmente oggetto di revisione contabile, non ancora conclusa alla data odierna.
2 Escludendo le catene retail cedute in Australia e Spagna, che avevano registrato vendite di 8,4 milioni di euro nel quarto trimestre 2009 e di 36,3 milioni di euro nell’intero esercizio 2009.

 

Per vedere il contenuto completo del comunicato, apri il file PDF

Ultimo Aggiornamento: 10 dicembre, 2019

© 2009-2020 Safilo Group S.p.A. - P.IVA 03032950242. Riproduzione vietata.

Legal Nav

Accessibilità | Legal Disclaimer | Privacy Policy