Investor Relations

Sei in: Home > Investor Relations > Comunicati stampa

stampa pagina invia pagina aggiungi pagina ai preferiti 

Comunicati stampa

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI SAFILO GROUP S.P.A. APPROVA
I RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2017

Crescono le vendite dei marchi in continuità e l’EBITDA di Gruppo nel secondo trimestre
grazie al recupero degli ordini inevasi e al rispristino della normale operatività
presso il centro distributivo di Padova

In continuo progresso le azioni di contenimento costi
e il progetto di efficientamento delle spese generali

Padova, 2 agosto, 2017 Il Consiglio di Amministrazione di Safilo Group S.p.A. ha oggi esaminato e approvato i risultati del primo semestre del 2017.

Nel secondo trimestre del 2017, le vendite nette totali si sono attestate a 315,3 milioni di euro, in flessione del 9,8% a cambi correnti e del 10,6% a cambi costanti rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, portando le vendite nette totali del primo semestre a 552,6 milioni di euro, in calo del 15,1% a cambi correnti e del 16,2% a cambi costanti.

Nel secondo trimestre, le vendite nette del portafoglio dei marchi in continuità hanno registrato una performance positiva, in crescita dell’1,2% a cambi costanti (+2,0% escl. il business retail), rispetto a una base di confronto sfidante con il secondo trimestre del 2016, quando il business era cresciuto del 9,0% a cambi costanti (+11,2% escl. il business retail). Nel primo semestre, le vendite nette del portafoglio dei marchi in continuità sono diminuite del 6,3% a cambi costanti (-5,7% escl. il business retail).

A livello operativo, nel secondo trimestre del 2017, l'EBITDA adjusted1 si è attestato a 34,0 milioni di euro, in crescita del 2,9% rispetto allo stesso trimestre del 2016. Nel primo semestre, l'EBITDA adjusted1 si è attestato a 27,8 milioni di euro, in calo del 52,3% rispetto allo stesso periodo del 2016, fortemente influenzato dalla debole performance registrata nel primo trimestre dell'anno a causa delle difficoltà incontrate nel centro distributivo di Padova a seguito dell’implementazione del nuovo sistema informativo per la gestione globale degli ordini e del magazzino.

Il margine EBITDA adjusted1 è salito al 10,8% delle vendite dal 9,5% nel secondo trimestre del 2016, grazie alle efficaci iniziative di contenimento costi che hanno consentito il significativo miglioramento della leva operativa. Nel primo semestre, il margine EBITDA adjusted1 è diminuito al 5,0% delle vendite dall'8,9% nel primo semestre del 2016.

Nel primo semestre del 2017, il risultato netto adjusted1 di Gruppo è stato pari a una perdita di 6,6 milioni di euro rispetto a un utile netto adjusted1 di 22,9 milioni di euro nel primo semestre del 2016.

Alla fine di giugno 2017, il debito netto di Gruppo si è attestato a 112,7 milioni di euro, dai 111,3 milioni di euro alla fine di marzo 2017 e 102,8 milioni di euro alla fine di giugno 2016.

Come precedentemente indicato, i risultati del primo semestre di Safilo riflettono le difficoltà incontrate presso il centro distributivo di Padova a seguito dell’implementazione, a gennaio 2017, del nuovo sistema informativo per la gestione globale degli ordini e del magazzino, e l’impatto negativo che questo ha avuto su una parte considerevole delle consegne del primo trimestre a livello mondo. Nel corso del secondo trimestre, il Gruppo ha recuperato gli ordini inevasi, ripristinando la normale operatività del centro distributivo.
Come precedentemente dichiarato, le vendite e i risultati economici del periodo sono anche influenzati dalla cessazione della licenza Gucci a fine 2016.

Luisa Delgado, Amministratore Delegato, ha commentato: “Abbiamo raggiunto l’obiettivo che ci eravamo prefissi, di recuperare nel corso del secondo trimestre gli ordini inevasi del centro di distribuzione mondiale di Padova.
Nel contempo, abbiamo anche iniziato a fissare nuovi standard qualitativi per garantire in futuro migliori livelli di servizio ai clienti. Li ringraziamo per la fiducia e la pazienza che ci hanno accordato e ringraziamo tutti i dipendenti Safilo per il duro lavoro e la grande dedizione.

Questo difficile inizio d’anno ha altresì comportato, nei mercati dell’Europa occidentale, il rallentato della raccolta ordini del secondo trimestre. Nel primo semestre, il portafoglio dei marchi in continuità è cresciuto nelle nostre aree emergenti, CEE e IMEA, mentre è tornato in linea con l’anno precedente in Cina..

Le vendite wholesale in Nord America hanno subito un rallentamento nel secondo trimestre, sia a causa del contesto di mercato più debole presso il canale dei department store, sia per l’impatto del nuovo indirizzo strategico che stiamo promuovendo nel mercato per consolidare partnership commerciali solide con gli ottici indipendenti.

Nel secondo trimestre, i principali marchi di proprietà del Gruppo hanno dato un contribuito positivo alla performance del portafoglio dei brand in continuità, ritornando nel semestre sostanzialmente in linea con lo stesso periodo dell’anno precedente, grazie alla performance molto positiva di Smith, alle nuove collezioni e campagne Polaroid e ai progressi nel turnaround di Carrera.

A livello operativo, abbiamo continuato a registrare buoni progressi nel programma di contenimento costi, e nel piano di efficientamento delle spese generali. Azioni che continuiamo a perseguire per il resto dell'anno, mentre intensifichiamo i nostri sforzi sulla raccolta ordini, facendo leva sulle collezioni autunno-inverno e sulle relative campagne vendita.”

Principali dati economico-finanziari

Primo semestre 2017

Nel primo semestre del 2017, le vendite nette totali di Gruppo, pari a 552,6 milioni di euro, sono scese del 15,1% a cambi correnti e del 16,2% a cambi costanti rispetto ai 651,1 milioni di euro del primo semestre del 2016.
Nel primo semestre, i ricavi wholesale si sono attestati a 519,0 milioni di euro, in flessione del 15,3% a cambi correnti e del 16,3% a cambi costanti rispetto ai 612,4 milioni di euro del primo semestre del 2016.
Le vendite nette dei marchi in continuità sono diminuite del 6,3% a cambi costanti (-5,7% escl. il business retail).

Nel primo semestre del 2017, l'utile industriale lordo, pari a 287,2 milioni di euro, è diminuito del 27,2% rispetto ai 394,6 milioni di euro del primo semestre del 2016, mentre il margine industriale lordo è stato pari al 52,0% delle vendite rispetto al 60,6% del primo semestre del 2016.

L'EBITDA adjusted1del primo semestre del 2017, pari a 27,8 milioni di euro, è diminuito del 52,3% rispetto all'EBITDA adjusted1 di 58,3 milioni di euro registrati nel primo semestre del 2016. Il margine EBITDA adjusted1 è stato pari al 5,0% delle vendite rispetto all'8,9% nel primo semestre del 2016.
Nel primo semestre, l'EBITDA adjusted1 del business wholesale si è attestato a 32,8 milioni di euro, in calo del 44,4% rispetto all'EBITDA adjusted1 di 59,0 milioni di euro registrati nel primo semestre del 2016, mentre il margine EBITDA adjusted1 wholesale è stato pari al 6,3% dei ricavi rispetto al 9,6% del primo semestre del 2016.

L'EBIT adjusted1 del primo semestre del 2017, pari a 7,0 milioni di euro, è diminuito dell'81,4% rispetto all'EBIT adjusted1 di 37,5 milioni di euro registrati nel primo semestre del 2016. Il margine EBIT adjusted1 è stato pari all'1,3% delle vendite rispetto al 5,8% nel primo semestre del 2016.

Nel primo semestre del 2017, il totale degli oneri finanziari netti è stato negativo per 7,3 milioni di euro rispetto ad un impatto positivo di 0,8 milioni di euro nel primo semestre del 2016. Il periodo ha riflesso l'impatto negativo, per 2,0 milioni di euro, delle differenze cambio nette (impatto positivo di 3,8 milioni di euro nel primo semestre del 2016), mentre gli interessi finanziari netti e gli altri oneri finanziari netti sono diminuiti insieme dell'8,0%.
Nel primo semestre, la valutazione del fair value della componente opzionale incorporata nelle obbligazioni equity-linked è stata positiva per 0,4 milioni di euro rispetto ai 3,3 milioni di euro nel primo semestre del 2016.

Nel primo semestre del 2017, il risultato netto adjusted1 di Gruppo è stato pari a una perdita di 6,6 milioni di euro rispetto a un utile netto adjusted1 di 22,9 milioni di euro nel primo semestre del 2016.

 

Secondo trimestre 2017

Nel secondo trimestre del 2017, le vendite nette totali di Gruppo, pari a 315,3 milioni di euro, sono diminuite del 9,8% a cambi correnti e del 10,6% a cambi costanti rispetto ai 349,5 milioni di euro del secondo trimestre del 2016.
Nel trimestre, i ricavi wholesale si sono attestati a 295,2 milioni di euro, in flessione del 9,9% a cambi correnti e del 10,6% a cambi costanti rispetto ai 327,6 milioni di euro del secondo trimestre del 2016.
Le vendite nette dei marchi in continuità sono aumentate dell’1,2% a cambi costanti (+2,0% escl. il business retail), riflettendo da un lato il recupero degli ordini inevasi, dall'altro una base di confronto sfidante con il secondo trimestre del 2016, quando il business era cresciuto del 9,0% a cambi costanti (+11,2% escl. il business retail).

Nel secondo trimestre del 2017, la performance economica ha riflesso, a livello del margine industriale lordo, l'effetto price/mix negativo derivante principalmente dalla cessazione della licenza Gucci e dalla sua sostituzione con l'accordo di partnership strategico con Kering, mentre il margine EBITDA adjusted1 ha beneficiato delle iniziative di contenimento costi e dei progressi nel progetto di efficientamento della struttura delle spese generali.

Nel secondo trimestre del 2017, l'utile industriale lordo è stato pari a 170,4 milioni di euro, in diminuzione del 19,0% rispetto ai 210,4 milioni di euro del secondo trimestre del 2016. Il margine industriale lordo è stato pari al 54,0% delle vendite rispetto al 60,2% del secondo trimestre del 2016.

L'EBITDA adjusted1del secondo trimestre del 2017 è stato pari a 34,0 milioni di euro, in crescita del 2,9% rispetto all'EBITDA adjusted1 di 33,1 milioni di euro registrati nel secondo trimestre del 2016. Il margine EBITDA adjusted1 è stato pari al 10,8% delle vendite rispetto al 9,5% nel secondo trimestre del 2016.
Nel secondo trimestre, l'EBITDA adjusted1 del business wholesale è stato pari a 35,0 milioni di euro, in crescita del 10,1% rispetto all'EBITDA adjusted1 di 31,8 milioni di euro registrati nel secondo trimestre del 2016, mentre il margine EBITDA adjusted1 wholesale è cresciuto all’11,9% rispetto al 9,7% del secondo trimestre del 2016.

 

Principali flussi di cassa

Nel primo semestre del 2017, il Free Cash Flow è risultato negativo per 57,2 milioni di euro rispetto al flusso negativo di 9,3 milioni di euro registrato nel primo semestre del 2016.

Il flusso monetario da attività operativa ha scontato l'andamento economico negativo del periodo e l'assorbimento di liquidità a livello di capitale circolante, principalmente per effetto della diminuzione dei debiti commerciali.

Nel primo semestre del 2017, il flusso di cassa per attività di investimento è stato pari a 20,8 milioni di euro, dedicato agli investimenti nel supply network e nell’information technology.

Alla fine di giugno 2017, il debito netto di Gruppo si è attestato a 112,7 milioni di euro, da 111,3 milioni di euro alla fine di marzo 2017 e 102,8 milioni di euro alla fine di giugno 2016.

Mercati

Europa
Nel primo semestre del 2017, le vendite nette totali in Europa sono state pari a 267,2 milioni di euro, in flessione dell'8,3% a cambi correnti e del 7,8% a cambi costanti rispetto ai 291,4 milioni di euro del primo semestre del 2016.
Nel primo semestre, le vendite del portafoglio dei marchi in continuità sono diminuite del 6,7% a cambi costanti, a causa delle mancate spedizioni che hanno fortemente impattato sulle vendite realizzate nel primo trimestre dell’area.
Nel secondo trimestre del 2017, le vendite nette totali in Europa sono state pari a 166,0 milioni di euro, in crescita del 2,9% a cambi correnti e del 3,3% a cambi costanti rispetto ai 161,4 milioni di euro del secondo trimestre del 2016. Nel trimestre, le vendite del portafoglio dei marchi in continuità sono cresciute in Europa del 6,9% a cambi costanti, registrando un recupero significativo nella maggior parte dei mercati importanti dell’area, rispetto a un periodo di confronto particolarmente sfidante (Europa + 18,6% nel secondo trimestre del 2016).

Nord America
Nel primo semestre del 2017, le vendite nette totali in Nord America sono state pari a 221,8 milioni di euro, in flessione del 14,6% a cambi correnti e del 17,1% a cambi costanti rispetto ai 259,8 milioni di euro nel primo semestre del 2016.
Nel secondo trimestre del 2017, le vendite nette totali sono state pari a 107,4 milioni di euro, in calo del 19,1% a cambi correnti e del 20,8% a cambi costanti rispetto ai 132,7 milioni di euro del secondo trimestre del 2016.
Nel primo semestre, i ricavi wholesale realizzati con i marchi in continuità sono diminuiti del 2,3% a cambi costanti, a causa della performance negativa registrata dal portafoglio nel secondo trimestre (-7,3% a cambi costanti).
La performance del trimestre è stata penalizzata dalla continua debolezza dei department store, e l’impatto del nuovo indirizzo strategico che stiamo promuovendo nel mercato, per consolidare partnership commerciali solide e trasparenti, in particolare con gli ottici indipendenti.
Le vendite dei 103 negozi Solstice negli Stati Uniti (118 negozi a fine giugno 2016) ammontavano a 33,5 milioni di euro nel primo semestre del 2017 e a 20,1 milioni di euro nel secondo trimestre dell’anno, in calo rispettivamente del 15,8% e del 10,7% a cambi costanti rispetto agli stessi periodi del 2016. La performance calcolata sullo stesso numero di negozi è stata negativa dell’11,0% nel primo semestre e del 5,6% nel secondo trimestre del 2017.

Asia
Nel primo semestre del 2017, le vendite nette totali in Asia sono state pari a 28,9 milioni di euro, in calo del 50,8% a cambi correnti e del 51,4% a cambi costanti rispetto ai 58,8 milioni di euro del primo semestre del 2016.
Nel secondo trimestre del 2017, le vendite nette totali sono state pari a 17,9 milioni di euro, in calo del 44,4% a cambi correnti e 44,6% a cambi costanti rispetto ai 32,1 milioni di euro registrati nel secondo trimestre del 2016.
Nel semestre, l'attività complessiva del Gruppo in Asia è stata fortemente influenzata dalla cessazione della licenza Gucci, che storicamente rappresentava circa metà delle vendite totali nell’area. Le mancate spedizioni, che hanno negativamente influenzato le vendite del primo trimestre, hanno contribuito alla debolezza del business dei marchi in continuità, oggi in fase di sviluppo.
Nel primo semestre, le vendite del portafoglio dei marchi in continuità sono diminuite del 17,2% a cambi costanti, con una performance leggermente negativa nel secondo trimestre dell’anno (-3,8% a cambi costanti).

Resto del Mondo
Nel primo semestre del 2017, le vendite nette totali nel Resto del Mondo sono state pari a 34,7 milioni di euro, in calo del 15,5% ai cambi correnti e del 20,0% a cambi costanti rispetto ai 41,0 milioni di euro del primo semestre del 2016.
Nel secondo trimestre del 2017, le vendite nette totali sono state pari a 24,1 milioni di euro, in crescita del 3,1% a cambi correnti e del 1,6% a cambi costanti rispetto ai 23,4 milioni di euro del secondo trimestre del 2016.
Nel primo semestre, le vendite del portafoglio dei marchi in continuità sono diminuite del 5,3% a cambi costanti, a causa delle mancate spedizioni che hanno negativamente influenzato le vendite realizzate nel primo trimestre.
Nel secondo trimestre, le vendite dei marchi in continuità hanno registrato una ripresa significativa, in crescita del 17,3% a cambi costanti, grazie al forte progresso dei mercati IMEA e all'importante recupero registrato in America Latina, nonostante la continua debolezza del mercato brasiliano.

Altre informazioni
Il Consiglio di Amministrazione odierno ha inoltre approvato le modifiche al regolamento in materia di operazioni con parti correlate, in ottemperanza con quanto previsto dal regolamento Consob n. 17221/2010 e con il parere favorevole del Comitato Operazioni Parti Correlate. Il regolamento aggiornato sarà a disposizione del pubblico nel sito internet della Società, all’indirizzo http://investors-it.safilogroup.com, sezione Corporate Governance/Documenti di Governance.

 

Note:

1 Nel primo semestre del 2017, i risultati economici adjusted non includono oneri non ricorrenti pari a 3,7 milioni di euro, principalmente dovuti alla riorganizzazione dello stabilimento di Ormoz in Slovenia e ad altre iniziative di risparmio costi (3,0 milioni di euro a livello di risultato netto), e includono un provento di 21,5 milioni di euro, quale quota parte della contabilizzazione dell’importo, nel 2017 pari a 43 milioni di euro, per la risoluzione anticipata del contratto di licenza Gucci.
Nel secondo trimestre del 2017, l’EBITDA adjusted non include oneri non ricorrenti pari a 0,4 milioni di euro, dovuti iniziative di risparmio costi, e include un provento di 10,8 milioni di euro, quale quota parte della contabilizzazione dell’importo per la risoluzione anticipata del contratto di licenza Gucci.

Nel primo semestre del 2016, i risultati economici adjusted non includono oneri non ricorrenti pari a 7,1 milioni di euro (6,1 milioni di euro a livello EBITDA), attribuibili per 5,9 milioni di euro a iniziative di risparmio di costi operativi, come la prevista integrazione della produzione del sito di Vale of Leven (Scozia) delle lenti Polaroid all’interno della piattaforma produttiva Safilo in Cina, e per 1,2 milioni di euro alla ristrutturazione commerciale dell’area EMEA.
Dichiarazione del Dirigente Preposto alla redazione dei documenti contabili societari

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili e societari Dott. Gerd Graehsler dichiara, ai sensi del comma 2 articolo 154 bis del Testo Unico della Finanza, che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri ed alle scritture contabili.

Disclaimer

Il documento potrebbe contenere dichiarazioni previsionali (“forward-looking statements”), relative a futuri eventi e risultati operativi, economici e finanziari del Gruppo Safilo. Tali previsioni hanno per loro natura una componente di rischiosità ed incertezza, in quanto dipendono dal verificarsi di eventi e sviluppi futuri. I risultati effettivi potranno discostarsi in misura anche significativa rispetto a quelli annunciati in relazione a una molteplicità di fattori.

Indicatori alternativi di performance

Viene di seguito fornito il contenuto degli “Indicatori alternativi di performance”, non previsti dai principi contabili IFRS-EU, utilizzati nel presente comunicato al fine di consentire una migliore valutazione dell’andamento della gestione economico-finanziaria del Gruppo:

  • La performance delle vendite del portafoglio dei marchi in continuità è calcolata escludendo il business Gucci;
  • L’EBITDA (margine operativo lordo) è calcolato da Safilo sommando all’utile operativo gli ammortamenti;
  • L’indebitamento finanziario netto è per Safilo la somma dei debiti verso banche e dei finanziamenti a breve e medio lungo termine, al netto della cassa attiva.

Conference Call

Si terrà oggi, 2 agosto 2017, alle ore 18.30 locali, la conference call con analisti e investitori, nel corso della quale verranno illustrati i principali dati relativi al primo semestre 2017.
Sarà possibile seguire la conference call componendo il numero +39 02 36269650, +44 207 1362054 o +1 7183541359 (per i giornalisti +39 02 69633533) e confermando il codice di accesso 7505962.
La registrazione della conference call sarà disponibile fino al 4 agosto 2017 al numero +39 02 30413127, +44 203 4270598 o +1 347 3669565 (codice di accesso: 7505962).
La conference call potrà essere seguita in diretta anche attraverso webcast, dal sito internet della Società, http://investors-en.safilogroup.com, dove sarà messa a disposizione anche la presentazione

 

Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2017

Si rende noto che la relazione finanziaria semestrale - comprendente il bilancio semestrale abbreviato al 30.06.2017, la relazione intermedia sulla gestione e l’attestazione prevista dall’articolo 154-bis comma 5 del T.U.F. - verrà messa a disposizione del pubblico presso la sede sociale, presso il meccanismo di stoccaggio centralizzato e consultabile nel sito internet della Società all’indirizzo http://investors-it.safilogroup.com.
Inoltre, la relazione della Società di Revisione e le eventuali osservazioni del Collegio sindacale saranno messe a disposizione del pubblico, con le medesime modalità, non appena disponibili e nei termini di legge.

Torna su



Ultimo Aggiornamento: 7 agosto, 2019

© 2009-2018 Safilo Group S.p.A. - P.IVA 03032950242. Riproduzione vietata.

Accessibilità | Legal Disclaimer | Privacy Policy